L'adozione entra a scuola

pubblicato 9 feb 2014, 01:42 da Angelo Paolone   [ aggiornato in data 9 feb 2014, 02:06 ]

Il 26 Marzo 2013 è stato sottoscritto un protocollo di intesa tra il MIUR e il CARE (Coordinamento delle Associazioni familiari adottive e affidatarie in Rete) per “Agevolare l’inserimento, l’integrazione e il benessere scolastico degli studenti adottati”. È la prima volta in assoluto che il tema scuola e adozione viene inquadrato e definito congiuntamente dal Ministero della Pubblica Istruzione competente e le famiglie adottive.

Il protocollo riconosce “che gli studenti in adozione hanno il diritto e il bisogno di vedersi accolti adeguatamente nei nuovi contesti sociali in cui accedono, vedendo riconosciute e valorizzate le proprie specificità, le differenze delle proprie storie, attraverso il supporto di personale in grado di utilizzare i più idonei strumenti atti ad agevolare il percorso di adozione.”

Grazie a tale Intesa MIUR e CARE avviano azioni comuni al fine di informare sul tema e promuovere la formazione del personale scolastico sulle specificità del bambino adottato, a partire dall’individuazione di un referente regionale e scolastico in tema di adozione per supportare gli istituti scolastici nelle attività promosse a favore degli studenti adottati.

Attraverso il tavolo comune sarà possibile arrivare alla stesura di Linee Guida per l’individuazione di soluzioni organizzative e normative per assicurare l’accoglienza scolastica e la piena integrazione socio-culturale degli studenti adottati (a completamento del lavoro iniziato con il tavolo di lavoro di cui alla DDG n 2/I – 8 giugno 2012).

Si tratta di un primo passo concreto, ufficiale e definitivo verso la soluzione di problematiche che spesso compromettono il benessere di tanti bambini e bambine cui è doveroso garantire un inserimento rispettoso delle loro realtà.

Comments